Grand Hotel - Palcoscenico per letterati

28/06-15/11/2007, Castel Trauttmansdorff (Rimessa)

Grand Hotel

Si trovano nei luoghi più belli, ai migliori indirizzi, nel cuore di floridi paesaggi o di metropoli pulsanti: i Grand Hotel. Sorti verso la metà del diciannovesimo secolo, divennero ben presto palcoscenici delle più disparate autorappresentazioni, teatri di feste rumorose, scenografie di utopie borghesi e vetrine per l'esibizione del benessere. Neppure gli scrittori dell'epoca poterono sottrarsi a questa fascinazione e molti abitarono, a volte per mesi, gli alberghi più lussuosi. Le hall e le camere dei Grand Hotel si sono popolate di icone della letteratura mondiale: Thomas Mann, Vicky Baum, Marcel Proust, Joseph Roth, Arthur Schnitzler, Stefan Zweig, Agata Christie, Vladimir Nabokov, Klaus Mann e Friedrich Dürrenmatt si trovano al centro della mostra, la cui architettura ricalca la messinscena di un Grand Hotel. Biografie e opere si associano a differenti luoghi topici di un interno d'albergo – porta girevole, reception, hall, ascensore, camera. Questi luoghi sono punti d'intersezione: tra l'albergo e il mondo, tra l'intimità e la sfera pubblica, tra la vita e l'opera dello scrittore. Oggetti originali provenienti dai Grand Hotel attestano la varietà dei modi di vivere l'albergo e completano il confronto letterario.

Video