VACANZE 2.0 - Cambiamento del turismo in Alto Adige 2003-2013

29.03.2013-15.11.2013, Castel Trauttmansdorff (Rimessa)

Urlaub Vacanze 2.0

Il Touriseum oggi ha dieci anni. Dalla sua inaugurazione nel 2003, il comportamento turistico è cambiato fortemente. Internet e gli smartphone hanno rivoluzionato il nostro sguardo sul mondo. Siamo diventati più esigenti con la vita e il tempo libero che ci mette a disposizione. Al tempo stesso, però, il cambiamento climatico e le conseguenze della mobilità non sono mai state così chiaramente riconoscibili. Questa esposizione temporanea illustra alcuni di tali mutamenti nell'area vacanze Alto Adige, mostrando anche come il settore reagisca ad essi o, addirittura, li produca. E, presentando undici tendenze in corso, essa lascia intendere in che direzione il viaggio del turismo stia proseguendo.


La vacanza oggi è cambiata radicalmente da come’era 10 anni fa: internet e gli smartphone hanno rivoluzionato la nostra visione del mondo. Tutto viene registrato e condiviso: chi viaggia ormai cerca i ristoranti online, twitta suggerimenti preziosi o posta immagini della vacanza in tempo reale. Su internet sono ormai gli ospiti a fare pubblicità agli hotel a seconda delle loro impressioni e preferenze. “Tornate a trovarci” era il classico saluto di commiato dell’albergatore. Oggi la formula è cambiata in “Per favore, dateci un giudizio positivo”.

Le aspettative rispetto alla vita e al tempo libero sono notevolmente aumentate, soprattutto in vacanza: solo passeggiare, solo sciare, solo rilassarsi non è più abbastanza. L’ospite di oggi vuole vivere il più possibile nel minor tempo possibile. Nella sua ricerca della “destinazione io” trova un’ampia gamma di opzioni, che suggeriscono di costruire la vacanza come fosse fatta di mattoncini: dev’essere colorata, variegata, possibilmente tutto in contemporanea. Al tempo stesso e come mai prima d’ora, si cominciano a riconoscere chiaramente le conseguenze del cambiamento climatico e della mobilità. La mostra temporanea Urlaub_vacanze 2.0 si confronta con alcuni di questi cambiamenti nella regione turistica dell’Alto Adige. Mostra inoltre come la branca turistica stia reagendo al cambiamento e seleziona undici trend che suggeriscono quale potrebbe essere il futuro dell’arte di viaggiare.

Installazioni originali dell’artista gardenese Teo Mahlknecht, autore anche del Gioco dell’Alto Adige al Touriseum, danno corpo e forma a questi trend. Stazioni video con le interviste che il videomaker altoatesino Karl Prossliner ha realizzato con persone e operatori “dietro le quinte” del mercato turistico, completano la mostra allestita nella rimessa di Castel Trauttmansdorff. L’ideazione dell’allestimento è della Gruppe Gut, i testi escono dalla penna di Josef Rohrer.

Il Museo Provinciale del Turismo, che si trova a Castel Trauttmansdorff a Merano, nel cuore del meraviglioso Giardino Botanico, è aperto da venerdì 29 marzo tutti i giorni dalle 9 alle 19. A giugno, luglio e agosto il museo può essere visitato fino alle 23. Dal 1 al 15 di novembre è invece aperto dalle 9 alle 17.

Urlaub_Vacanze 2.0

Trailer