Stanza degli affreschi

Stanza degli affreschi

È questo il locale più antico del castello: presenta un soffitto riccamente decorato e affreschi che risalgono al 1564. Rappresentano scene della vita di Cristo e sono attribuiti a Bartlme Dill Riemenschneider.

Furono fatti eseguire da Franz von Trauttmansdorff, figlio di un capitano di ventura, che nel 1520, accumulata una fortuna combattendo contro i veneziani e i francesi, aveva acquistato questo castello ed altri due in quel di Trento. Quando più tardi questo ramo dei Trauttmansdorff si estinse, il castello andò in rovina e solo nel XIX secolo fu restaurato dal conte Joseph, appartenente ad un ramo collaterale dei Trauttmansdorff. Il conte la usava come camera da letto. Lo stesso uso ne fece l'imperatrice Elisabetta nel 1870/71, mentre nel 1889 divenne la sua stanza da toilette.