Arrivano i forestieri (1870-1890)

Arrivano i forestieri (1870-1890)

Per la Chiesa il turismo è foriero di malanni: porta con sé pericolose idee liberali, mentalità cittadina, vita scostumata. La sua opposizione è tuttavia vana: sono sempre più numerosi i tirolesi che si pongono al servizio dei forestieri.

Capitale forestiero
Gli ospiti hanno molte ragioni per lamentarsi del proprio alloggio tirolese. Si occupano del problema la Wiener Baugesellschaften ed altri investitori stranieri: individuano le lacune del mercato e ben presto costruiscono alberghi moderni e confortevoli a Merano ed Arco, Gries e Dobbiaco. Nel nuovo Südbahnhotel di Dobbiaco fa tappa nel 1887 anche il principe ereditario tedesco Federico. Dopo la morte dell'amato sovrano l'albergo diventa meta di pellegrinaggio per molti ospiti germanici.

Souvenir, Souvenir
I forestieri sborsano denaro sonante per della "vecchia roba": cassapanche, mobili intagliati, intere stubi. Vagoni carichi di materiale lasciano il paese. Il commercio di souvenir cresce a tal punto che le autorità diramano un divieto di esportazione per i pezzi d'antiquariato.