Quando le montagne incutevano terrore (1750-1800)

Quando le montagne incutevano terrore (1750-1800)

Da secoli le Alpi vengono attraversate dai viaggiatori: mercanti, pellegrini, studiosi e artisti. Mettersi in viaggio non è piacevole, risulta faticoso e pericoloso. Le montagne incutono paura, si è ben felici di potersele lasciare alle spalle.

Pericoli del viaggio
Le strade sono rese insicure dalla caduta di massi, dalle frane e dalle valanghe. Spesso non resta che invocare l'aiuto divino. Contro i briganti, tuttavia, sono più efficaci delle buone pistole a portata di mano.

Luoghi di scampo
Le stazioni di posta e gli ospizi sono oasi in mezzo ad una natura ostile. In cambio di moneta sonante il viaggiatore vi trova tutto ciò che gli occorre: cavalli freschi, la possibilità di sostituire una ruota danneggiata e, se occorre, anche aiuto per un dente dolorante.