Tutto turismo (1972-1985)

Tutto turismo (1972-1985)

L'Alto Adige viene pervaso da una febbre dell'oro che ne muta rapidamente il volto: masi contadini che paiono talvolta dei residence, paesi tranquilli che divengono rumorosi centri turistici. Si evidenziano tuttavia con sempre maggiore chiarezza i limiti di sopportazione del territorio e della sua popolazione.

Tutti al Törggelen!
Negli anni Sessanta il "Törggelen" è noto solo ai residenti. Entra tuttavia a far parte della promozione turistica provinciale. Ben presto giungono migliaia e migliaia di turisti per le castagne ed il vino novello. Il "Törggelen" diventa un marchio dell'Alto Adige ed un simbolo del turismo di massa.

Al centro delle critiche
Al culmine di uno sviluppo turbolento il turismo è sottoposto a critiche per le ricadute negative nei confronti della cultura tradizionale e dell'ambiente. Molti residenti si sentono sopraffatti dall'onnipresenza dei forestieri. Nel 1980 si pone provvisoriamente un freno. Entrano in vigore leggi ambientali più severe: una barriera contro un ulteriore aumento del numero dei turisti.